05 Gennaio 2010  01:00

ALTRI SEI MESI PER LO STABILIMENTO RAGNO DI JANO

ABmc
ALTRI SEI MESI PER LO STABILIMENTO RAGNO DI JANO

Entro il 31 luglio, l'azienda potrà presentare proposte di vendita dello stabilimento e, scaduto il termine, l'attività lavorativa continuerà per altri sei mesi

Verrà riaperto ai primi di febbraio un forno nello stabilimento Ragno di Jano, questo il frutto dell'incontro tra la direzione aziendale di Marazzi, proprietaria del marchio e sindacati con la mediazione dell'assessore regionale alle attività produttive dell'Emilia Romagna Duccio Campagnoli. L'accordo prevede la riapertura del sito per altri sei mesi. Entro il 31 luglio, l'azienda potrà presentare proposte di vendita dello stabilimento e, scaduto tale termine, l'attività lavorativa continuerà per altri sei mesi. La trattativa arriva a conclusione dopo diversi mesi di confronti e iniziative di protesta organizzate dai lavoratori, attivate per scongiurare la chiusura dello stabilimento di Jano, come era stato ipotizzata dal management del gruppo Marazzi, nell'ambito di un processo di riorganizzazione aziendale. Dei 169 lavoratori occupati nello stabilimento, una parte tornerà così al lavoro mentre gli altri andranno in cassa integrazione straordinaria.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Giugno 2020
    Una nuova linfa
    “È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy