Editorialisti

28 Aprile 2009

Resistere, resistere, resistere

Vito Sinopoli

Resistere alla crisi. Resistere allo stress. Resistere al caos che sta montando. Questa è la priorità per manager e imprenditori.

Siamo appena all’inizio di un periodo difficile, che secondo il Fondo Monetario Internazionale si concluderà solo alla fine del 2010, forse. Eppure sappiamo tutti che questo è il momento di non darsi per vinti. Individuando vuoti di mercato, interpretando in modo differente i propri prodotti, intuendo esigenze non ancora espresse dai consumatori. Usando le conoscenze e le esperienze maturate fino a oggi per cogliere ogni opportunità, diventando ancora più flessibili alle necessità degli interlocutori. E abbandonando le tradizionali regole di segmentazione del mercato, perché in un contesto come l’attuale non sono più valide.

Ci vuole concretezza e al tempo stesso fantasia. La prima per non perdere di vista la realtà e la seconda per riuscire a guardarla in modo diverso. In tutto questo è necessario avere l’appoggio e il supporto dei propri collaboratori e dipendenti. La proprietà deve essere tutt’uno con il management e con il resto dell’azienda perché solo remando tutti nella stessa direzione è possibile ottenere dei risultati. Solo chi resisterà alla crisi, potrà tornare a crescere.

Vito Sinopoli

Nato a: Rho (MI) il 15/03/1964.

In Editoriale Duesse da: sempre.

Esperto in: NIENTE.

Quando non scrive su Business People si occupa di: sto con i miei ragazzi, leggo fumetti, vado al cinema, sento musica e vedo gente.

Cosa gli piace: mia moglie, correre, frequentare mostre e musei, la musica black.

Non ama: i moralisti, i giornalisti tromboni, i reality, i logorroici.

Il film rivisto più volte: IL PADRINO.

L'artista musicale preferito: Stevie Wonder e David Bowie.

Il libro: le lettere di Berlicche (CS Lewis)


Archivio