Editorialisti

05 Luglio 2013

Un confronto più fruttuoso

Chiara Grianti

L’estate è sinonimo di vacanze, un’occasione per fermarsi, interrompere le attività quotidiane e prendersi una pausa. Quale momento migliore per riflettere sul futuro della profumeria? Abbiamo chiesto ad alcuni rappresentanti dell’industria cosmetica e del retail di farlo con noi nell’ambito di una tavola rotonda di cui presentiamo un resoconto nelle pagine di Beauty Business. È evidente che, ancora più che in passato, è tempo di fare delle scelte. Non ha più senso, se mai ne ha avuto, trattare tutti i prodotti e i brand nello stesso modo, perché solo una parte di questi è in linea con il nostro format e il nostro cliente. Non ha più senso pensare al consumatore italiano come se fosse lo stesso del francese o dello statunitense perché le sue esigenze sono diverse. Partiamo proprio dal consumatore, cerchiamo di capire ciò di cui ha bisogno e ciò che vorrebbe gli offrisse la profumeria e facciamo in modo che i suoi desiderata diventino l’argomento di confronto tra industria e distribuzione. E lavoriamo affinché la trasparenza sia reale: condividiamo i dati di sell out e tutte le informazioni perché insieme abbiamo una capacità di analisi e una reattività che da soli non potremmo mai avere. Facciamo in modo che siano sempre più numerose le occasioni di confronto e sempre più proficue le decisioni che nascono da questo dialogo.

Chiara Grianti

Nata a: Castellanza (Va) il 26 agosto 1977
In Editoriale Duesse dal: 1 aprile 2004
Mi piace: ridere, John Belushi, passare del tempo con mia figlia Olivia e il buon senso
Non mi piace: il lunedì e tutte le giornate che sembrano dei lunedì
Quando non scrivo su BEAUTY BUSINESS mi occupo di: giocare con Olivia!
Citazione: “Ti prego, non ucciderci. Ti prego, ti prego non ucciderci. Lo sai che ti amo, baby. Non ti volevo lasciare, non è stata colpa mia. (…) Non ti ho tradito, dico sul serio, ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre ed è crollata la casa. C’è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette! Non è stata colpa mia, lo giuro su Dio!” John Belushi all’ex fidanzata Carrie Fisher, The Blues Brothers


Archivio